SporTrentino.it
A2 e A3 Maschile

L'UniTrento batte 3-0 Bolzano e ora attende Montecchio Maggiore

L’UniTrento Volley ha chiuso sabato sera la regular season, battendo in tre set l’Avs Mosca Bruno Bolzano. In un colpo solo gli universitari hanno riscattato lo 0-3 dell’andata e sfruttato nel migliore dei modi l’opportunità offerta loro dal calendario per disputare un match senza alcuna pressione sulle spalle, utilizzandolo per allenarsi, dato che le due formazioni non avevano più nulla da chiedere a questa prima fase, ancorate ai rispettivi decimo ed undicesimo posto finali.
La squadra di casa ha utilizzato tutti e quattordici i giocatori a referto, ottenendo buone risposte da ognuno di essi, in particolare da Depalma, Simoni, Bonatesta, Parolari e Bonizzato.
I risultati della domenica hanno anche individuato l'avversaria dei trentini nei sedicesimi di finale dei playoff: la settima classificata, alla fine della regular season risponde al nome di Montecchio Maggiore, un team contro il quale Magalini e compagni hanno perso in casa nella prima giornata di andata e hanno vinto in trasferta nella prima di ritorno.
L'altro abbinamento è quello fra Tinet Prata e Vivibanca Torino. Le formazioni che usciranno vincitrici dal doppio confronto se la vedranno rispettivamente con Porto Viro e Motta di Livenza.

La cronaca

L’UniTrento Volley inizia la sfida con Depalma in regia, Magalini opposto, Bonatesta e Pol in banda, Acuti e Simoni al centro, Lambrini libero, mentre Caio Calzoni, che in panchina ha preso il posto di Donato Palano da quattro partite, parte con Grassi in regia, Senoner opposto, Ostuzzi e Polacco in banda, Gasperi e Codato al centro, Brillo e Marotta ad alternarsi nel ruolo di libero. I primi scambi non sono esaltanti per l’UniTrento Volley, che si trova ad inseguire sullo 0-3 a causa di un ace di Grassi e di due errori consecutivi di Magalini, ma per i padroni di casa si tratta solo di entrare con la testa nel match, perché sul 2-4 i servizi dello stesso Magalini accompagnano la squadra al sorpasso, frutto di due attacchi break di Bonatesta e di un ace del veronese, che firma anche il break del 7-5. Il Mosca Bruno reagisce con una serie di buoni servizi dell’opposto Senoner, che oltre ad un ace fruttano anche un attacco break di Ostuzzi e un errore in ricostruita di Pol. La squadra di Conci rimane sotto fino al 12-13, quando le battute di Bonizzato procurano grossi guai ai bolzanini: un ace, due attacchi di Bonatesta e un’invasione di Codato valgono il 16-13, che poi diventa un 20-15 grazie a Senoner (errore) e Magalini (attacco). A mettere la parola fine sulla frazione sono tre ace consecutivi di Depalma (da 22-17 a 25-17).

Nella seconda frazione Calzoni schiera Gallo in banda (per Polacco) e Bressan al centro (per Gasperi), mentre Conci non cambia una virgola il proprio assetto. L’ace iniziale di Depalma salda idealmente la frazione al finale della prima, i break del 6-4 e dell’8-5 che mettono subito il set nei binari ideali per l’UniTrento Volley sono di Bonatesta e Gallo (errore). Ma è sul punteggio di 11-9, quando va al servizio Bonizzato, che la squadra juniores di Trentino Volley fa davvero il vuoto. Il veronese batte per sei volte e l’Avs si blocca, incassando gli attacchi di Simoni e Bonatesta (due), un ace e mettendo sul piatto anche due errori. Sul 16-9 il set è in cascina, ma c’è ancora tempo per una piccola rimonta degli ospiti, frutto dei servizi di Gallo, e di un altro show di Depalma dai nove metri, che oltre ad un ace, frutta i muri vincenti di Magalini e Acuti e il 24-16 quasi definitivo. Due battute sbagliate lo convertono nel 25-17 finale.

Nel terzo set la squadra trentina cambia tutto: dentro Pizzini in regia, Cavasin opposto, Parolari e Bonizzato in banda, Dell’Osso e Coser al centro, Marino libero. Dopo qualche affanno iniziale (2-6), causato da tre attacchi sbagliati consecutivi di Cavasin, ci pensano le battute violente di Raul Parolari a ribaltare la situazione, dato che oltre a due ace piovono un muro e due attacchi vincenti dell’ispirato Bonizzato, che portano il punteggio sull’8-6. Un ace di Cavasin fa 11-8, poi batte in maniera convincente anche Dell’Osso, prendendosi la soddisfazione di realizzare un ace su Ostuzzi, mentre Parolari a muro e Simoni in primo tempo mettono sul piato quello che serve per arrivare sul 16-10. La partita scivola velocemente verso la fine con un altro ace di Parolari e una bomba di Cavasin (20-12), poi Bolzano commette errori in attacco e al servizio, l’ultimo dei quali fissa il 25-16.

«Il mio obiettivo oggi era quello di offrire al settetto la possibilità di fare un po’ di rodaggio in vista dei Play Off – spiega l’allenatore dell’UniTrento Volley Francesco Conci – e di ottenere buone risposte da tutti, come è avvenuto. Nel terzo set ho dato spazio a chi aveva giocato di meno e abbiamo concluso con il miglior parziale di serata, dopo qualche difficoltà iniziale. Abbiamo molte alternative in tutti i ruoli, ora speriamo di poterci giocare le nostre carte nei playoff, qualunque sia l’avversario che ci verrà riservato».

Il tabellino

UniTrento Volley - Avs Mosca Bruno Bolzano 3-0 (25-17, 25-17, 25-16)

UNITRENTO VOLLEY: Pol 2, Acuti 5, Magalini 9, Bonatesta 8, Simoni 6, Depalma 6, Lambrini (L); Cavasin 3, Parolari 8, Pizzini, Coser, Bonizzato 4, Dell'Osso 2, Marino (L). All. Francesco Conci.
AVS MOSCA BRUNO: Grassi 1, Polacco 3, Codato 3, Senoner 3, Ostuzzi 3, Gasperi 2, Marotta (L); Bressan 2, Gallo 6, Brillo (L). N.e. Maccabruni, Dalmonte. All. Caio Calzoni.
ARBITRI: Scotti di Cremona e Prati di Pavia.
DURATA SET: 19', 21', 22'; tot: 1h e 2'.
NOTE: partita giocata a porte chiuse. UniTrento: 9 muri, 14 ace, 15 errori in battuta, 11 errori azione, 50% in attacco, 68% (32%) in ricezione. Mosca Bruno Bolzano: 2 muri, 3 ace, 14 errori in battuta, 7 errori azione, 33% in attacco, 40% (17%) in ricezione.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,5 sec.

Classifica

Notizie

Foto e Video