volley.sportrentino.it
SporTrentino.it
B Maschile

L'Argentario vince e riapre il discorso salvezza

Colpo dell’Argentario e lotta per la salvezza riaperta. Il successo dei cognolotti in casa del Cazzago rimescola le carte nella zona bassa della classifica della Serie B e risucchia anche il Bolghera. Niente da fare per il Lagaris contro i Canottieri Ongina, l’UniTrento si morde le mani.
Le chances di salvezza dell’Argentario sono in rialzo. Le rivali dei minatori hanno tutte perso: Cavaion Veronese ha raccolto un punto contro l’UniTrento, Crema ha perso con Mantova, il Bolghera ha fatto lo stesso col in casa del Valtrompia. Ora la classifica vede il Bolghera guidare la lotta per la salvezza con 23 punti, seguito da Crema e Cavaion Veronese a 21, mentre Argentario e Cazzago seguono rispettivamente a 20 e 18. In alto si mangia le mani l’UniTrento che ha perso un punto col Cavaion Veronese e vede allontanarsi i Canottieri Ongina a quattro punti. Per accedere agli spareggi promozione gli amaranto dovranno vincere lo scontro diretto di sabato e sperare in un passo falso futuro dei piacentini. Cosa possibile ma purtroppo poco probabile.

Argentario. Nel bresciano, sotto di un set e con le spalle al muro, i minatori trovano la forza e la determinazione per risalire la china e sconfiggere il Cazzago in 4 set. Un successo per certi versi obbligato e tre punti che sono ossigeno puro per affrontare le ultime tre caldissime gare della stagione e mantenere aperte le possibilità di salvezza. La gara andata in scena nel centro lombardo non è stata bellissima. Come ci si poteva aspettare è stata condizionata dalla tensione delle due squadre, ben consce dell'importanza della partita e dei punti in palio. Il primo set volge ai padroni di casa quando sul 10 pari trovano 4 punti in fila per il primo e unico break che riescono a portare sino al 25-22. Nel secondo Dopo aver gettato ben otto punti di vantaggio, sul 23-23 i Miners approfittano di un errore in battuta di Cazzago. Il seguente mani e fuori di De Giorgio ristabilisce l’equilibrio. Dominio totale degli argentonero nel terzo che dal 7 pari si portano sull’8-16 e questa volta non vengono ripresi. Nel quarto l’Argentario fa la differenza nella fase centrale e dominando ogni fondamentale si porta sul 12-22 spegnendo ogni speranza a Cazzago.

UniTrento. Vittoria senza sorriso. I ragazzi di Francesco Conci superano il Cavaion veronese per 3-2, ma perdono un punto nella rincorsa ai playoff. Avanti per 2-0 gli amaranto faticano a dare continuità alle straordinarie percentuali in attacco viste nel primo parziale e l’ottimo lavoro svolto fra muro e battuta nel secondo. Perdendo incisività in attacco e al servizio prestano il fiano ai veneti che rientrano in partita. Nel quinto set gli universitari riprendono in mano le redini del gioco e si aggiudicano il parziale senza fatica e ottengono i due punti per classifica.
Lagaris. I neroverdi in formazione ampiamente rimaneggiata, sono scesi in terra emiliana senza 5 elementi, non sono riusciti a l’imitare l’ondata dei Canottieri Ongina che hanno vinto in tre set senza problemi. Lo testimoniano i parziali nei quali i roveretani hanno raccolto 16, 13 e 15 punti. Nei primi due il Lagaris è riuscito a stare in partita nei primi 8-10 ma poi i piacentini hanno accelerato e non c’è stato nulla da fare. Nel terzo i locali hanno chiuso subito il discorso per poi gestire il vantaggio sino al termine.

Autore
Paolo Trentini
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,625 sec.

Classifica

Notizie

Foto e Video