volley.sportrentino.it
SporTrentino.it
B2 Femminile

Il derby è ancora del Lagaris, il C9 si mangia le mani

Il derby di B2 del basso Trentino fra Lagaris e C9 Arco Riva premia nuovamente le roveretane, capaci anche in questa circostanza di imporsi al tie break, un risultato che tiene vive le loro speranze salvezza, ma non quanto avrebbe fatto un successo da tre punti. Chi ha più da recriminare, tuttavia, è la squadra ospite, che ha letteralmente buttato dalla finestra il primo set, nel quale conduceva per 11-21, e ha perso sul fino di lana anche il quarto, vincendo senza grossi patemi il secondo e il terzo.

Le gardesane hanno battuto meglio (11 ace contro 9 pur con qualche errore in più), murato leggermente meglio (14-13), ma soprattutto sono riuscite a commettere molti meno errori del Policura (14 contro 23), eppure tutto ciò non è bastato per vincere la partita. A fare al differenza a favore del Lagaris (che ha realizzato tre punti in meno, non va dimenticato) è stato soprattutto il rendimento delle due diagonali di posto-4, dato che la coppia Della Valentina - Malesardi ha messo a terra 40 palloni su 111 assist, mentre Calza e Celva si sono fermate a 14 su 57.
Ora il Lagaris ha 4 punti di ritardo sul Gussago, che nelle ultime due giornate dovrà cercare di ridurre almeno a due per potersi giocare la salvezza nello spareggio. Tre punti li può conquistare a Suzzara contro la penultima della classe, ma anche il Gussago ha a disposizione il jolly Vidata Verona (ultima), quindi le roveretane dovranno battere il Davis Bigarello dopo Pasqua per poter sperare fino all’ultimo. In quanto al C9, il punto rimediato ieri non basta per blindare la salvezza, ma dovendo giocare ancora due incontri (il primo dopodomani contro il Belladelli e il secondo dopo Pasqua contro il Polriva già retrocesso) è ad un passo dal traguardo.

La cronaca

Il Lagaris può contare sulla formazione tipo, quindi gioca con Paoli al palleggio, Rizzi opposta, Malesardi e Laura Della Valentina in banda, Ruele e Stefania Della Valentina al centro, Elisa Della Valentina libero. Il C9 Arco Riva deve invece fare a meno della centrale Miori e quindi ripropone Fontanari in quel ruolo, inserendo Celva in posto-4 in diagonale con Ilenia Calza. Completano il settetto Righi in regia, Asia calza al centro, Enei opposta e Belloli libero.

Dopo un inizio equilibrato, nel quale il Lagaris mette la testa avanti grazie ad un ace di Laura Della Valentina su Belloli (6-5), Viviana Enei si scatena al servizio e mette in croce il cambio palla di casa, che rimane impotente fino al 6-13. Un parziale micidiale, frutto anche di tre errori gialloverdi (due di Rizzi e uno di Paoli), di un muro e un primo tempo di Fontanari. Sembra un’ipotesi del tutto remota che il Policura possa recuperare un simile svantaggio, anche perché prima Ilenia Calza e poi la stessa Fontanari raccolgono altri due ace, mentre Laura Della Valentina sbaglia in attacco, incrementando ulteriormente la voragine fra le due squadre: 9-18.
Il punteggio arriva fino all’11-21, poi Celva sbaglia il servizio e da qui in poi avviene l’imponderabile, dato che in tre soli turni al servizio il Lagaris divora al C9 questo patrimonio. Si comincia con cinque break point messi a segno con i servizi di Paoli, che fruttano due ace (uno sul nastro) e due attacchi vincenti, ai quali si aggiunge un omaggio di Enei (17-21). Poi Laura Della Valentina restituisce uno degli ace subiti in precedenza, assecondata dai muri vincenti della sorella Stefania e di Rizzi. Il C9 è nel panico, Crema usa il secondo time out per cercare di riportare un po’ di ordine e l’attacco vincente di Ilenia Calza che vale il 21-24, ovvero tre set ball consecutivi, sembra sedare la furia gialloverde. Invece un servizio out, un ace di Stefania Della Valentina e un muro di Rizzi pareggiano incredibilmente i conti. Il C9 si procura altre tre occasioni sul 24-25, 26-27 e 27-28, annullate dalle tre giocatrici di palla alta del Lagaris, poi sul 28-28 Laura Della Valentina mette a terra due palloni pesantissimi e chiude la frazione.

Il C9 non è in serata brillante e comincia con qualche affanno la seconda frazione (5-3), ma anche stavolta gli basta attendere che vada al servizio Viviana Enei per produrre break point in scala industriale, volando da 6-6 al 6-12, soprattutto per merito del dominio che esercita sotto rete Francesca Fontanari, a suo agio anche nell’antico ruolo di centrale: firma i punti numero 6, 8, 10 e 11 e 12 e il Lagaris è irretito, ma si rimbocca le maniche e trova gli spazi per costruirsi una prima nuova rimonta, che lo porta sul 10-13 con due muri di Chiara Paoli. Le ospiti sentono puzza di bruciato e riaccelerano con un ace di Righi, poi mettono al sicuro il successo parziale con le battute di Celva (tre con un ace) e gli attacchi di Enei. C’è spazio per un altro tentativo di riaprire il set del Policura, che si arresta sul 18-21 (bene Laura Della Valentina al servizio). Stavolta il miracolo non si compie e un muro di Righi chiude la frazione sul 21-25.

Le gardesane sembrano aver ritrovato serenità e partono davanti anche nel terzo set, sfruttando alcuni omaggi di Paoli e i passaggi a vuoto di Malesardi, che incassa un ace e si fa murare due volte. Sul 7-10 il Lagaris riaccende i motori e lo fa con una serie di ace che mettono in crisi la seconda linea gardesana: subiscono il punto diretto tutte e tre le ricevitrici, Belloli, Benamati, inserita in seconda linea per Calza, e Celva, poi arrivano gli errori di Benamati ed Enei e non stupisce trovare le gialloverdi davanti per 15-12. In un match in cui i cambi palla appaiono fragilissimi sia da una parte sia dall’altra, tocca poi al C9 invertire l’inerzia, in maniera decisiva questa volta, con le battute di Celva e Asia Calza, che costringono il Lagaris ad attaccare con palla staccata da rete e commettere errori (Malesardi e Della Valentina). Il 16-20 segna la frazione, anche se le lagarine riescono ad avvicinarsi a -1, per poi cedere di schianto nel finale, producendo errori in attacco in serie. Fontanari firma il 19-25.

Il Lagaris a questo punto ha un piede e mezzo in serie C, ma non rinuncia a lottare. Nel quarto set ritrova il braccio pesante di Giulia Malesardi, che si affianca a quello di Laura Della Valentina ed è una buona notizia per Paoli, perché può disporre di una soluzione in più su palla alta. In questa frazione non si annotano allunghi perentori come nelle tre precedenti, le squadre rimangono sempre appaiate, usando le centrali con il contagocce, quindi i muri possono toccare o andare a segno con continuità. Sul 5-6 il C9 ne ha già messi a segno tre, ma in attacco fa molta più fatica delle lagarine. Un ace di Celva vale l’8-11, ma poi le solite Della Valentina e Malesardi annullano tutto (13-13). Un ace della neo entrata De Masi e un muro di Asia Calza valgono il 18-19, poi un altro muro di Asia fissa un incoraggiante (per il C9) 19-21. A questo punto sale in cattedra Malesardi, che firma i punti numero 22 (muro su Fontanari), 23, 24 e 25, mentre il 26-24 è opera di un tocco di Paoli. Si va al tie break, come il 17 marzo.

L’equilibrio è massimo, come nella quarta frazione. Le squadre rimangono a braccetto fino alla fine, anche se quella più nervosa è senza dubbio il C9, che sa di aver sprecato più di un’occasione per evitare il quinto set e rivede i fantasmi della sfida dell’andata. Angelo Crema striglia le sue ragazze, ma il problema è che su palla alta la squadra ha troppe poche soluzioni e non sempre battuta, muro e primi tempi possono compensare queste carenze. Malesardi è carica e firma tre dei primi 4 punti gialloverdi, ma il C9 non molla e si aggrappa ad un ace e ad un muro di Enei, oltre che a due cambi palla di Celva per rimanere attaccata (9-9). Poi un muro di Ruele su Asia Calza apre delle vistose crepe nel morale del C9, che con il turno al servizio della stessa centrale numero 16 alza bandiera bianca con tre errori consecutivi di Ilenia Calza in attacco. Sul 14-11 il più è fatto per il Policura, che dopo aver subito un muro va a chiudere con la mvp Laura Della Valentina.

Il tabellino

Autore
Andrea Cobbe
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,656 sec.

Classifica

Notizie

Foto e Video