volley.sportrentino.it
SporTrentino.it
B1 Femminile

Nel recupero il Volano passeggia con il Bedizzole

E con questa fanno cinque. Stiamo parlando delle vittorie consecutive conquistate dal Rothoblaas Volano nelle ultime tre settimane, nel dettaglio i due 3-0 contro l’Argentario, il 3-1 al Gorle, il 3-2 sul campo del Busnago e, giusto ieri, il 3-0 ai danni del Bedizzole. Un bottino di 14 punti su 15, che ha proiettato le lagarine a quota 31. Una posizione che probabilmente non cambierà di qui alla fine del torneo, perché per recuperare i 4 di svantaggio da Trescore, Bonafini e compagne dovrebbero strappare punti alla capolista Offanengo, oltre a vincere da tre il derby con l’Ata, e sperare che lo stesso Don Colleoni rimanga a bocca asciutta contro in fanalino di coda Argentario e il Lemen. Pura utopia.

Ieri sera in via Zucchelli le ragazze di Luca Parlatini, impegnate nel recupero della sesta di ritorno, hanno sciorinato una bella pallavolo, disponendo senza difficoltà di un Bedizzole troppo acerbo per la categoria, anche dopo cinque mesi di campionato. Ad un primo set dominato dalle padrone di casa, ha fatto seguito un secondo nel quale le bresciane hanno tenuto testa al Volano fino al 16-18 e un terzo equilibrato fino al 18-17. Quando ha voluto accelerare il Rothoblaas lo ha fatto senza difficoltà, senza rinunciare a dare spazio alla rientrante Emma Galbero e a Blerona Tasholli. Decisive le differenze di rendimento di attacco (46%-27%) e muro (7-3).

La cronaca

Le biancorosse iniziano con il settetto base, Bedizzole risponde con Corella in regia, Danesi opposta, Marchesini e Populini in banda, Uzunova e Penocchio al centro, Tagliani libero.
L’avvio del Rothoblaas è perentorio (6-1), grazie ai servizi di Bonafini e Bellini e a tre errori delle bresciane. In attacco Petruzziello e Pucnik non fanno sconti, così come de Val, che firma il 12-5 con una fast. Il Green Up raccoglie un break point sul 13-7 e uno sul 17-12, ma servono a poco, perché dall’altra parte della rete Aurora Bonfini distribuisce il gioco in maniera goniometrica mandando a segno, a rotazione, tutte le attaccanti di cui dispone. Un muro di de Val fissa il 22-13, il 25-27 è di Katerina Pucnik.

Nel secondo set il Volano parte di nuovo con il piede giusto (5-2 e 7-3), ma poi comincia ad allentare la presa, commettendo errori anche gratuiti e incassando ace con troppa disinvoltura, come quello di Penocchio su Bellini (7-5), quello di Populini su Pucnik (9-8) e quello di Corella su Galbero (11-12), appena entrata in campo. Un muro ferma Petruzziello e un altro ace di Arici su Pierobon manda il Green Up avanti di tre (13-16). Il Volano lascia fare fino al 16-18, poi va al servizio Livia Tresoldi e chiude la pratica con sette battute incisive, sulle quali la ricezione bresciana va in aceto, offrendo al Volano smash e rigiocate a ciclo continuo. Emma Galbero va a segno tre volte consecutive, poi tocca a Pucnik e Petruzziello e si arriva sul 24-18. Chiude la stessa opposta modenese: 25-19.

Il terzo set segue lo stesso copione. Il Rothoblaas inizia con passo baldanzoso (6-2 e 9-6) anche grazie ad una serie di errori del Bedizzole, poi si scatena Arianna Populini in battuta e in attacco, portando il Green Up alla parità (11-11), che la sua squadra riesce a difendere fino al 16-16, complice un ace di Penocchio su Galbero. Sul 9-6 era entrata anche Tasholli per Petruzziello, capace di andare a segno già quattro volte. A questo punto il Volano decide di chiudere usando il muro (Tresoldi su Macobatti), una pipe di Pucnik (20-17) e un errore di Marchesini (21-17), infine un muro di de Val, un attacco di Tasholli (che si costruisce un luccicante 66%) e un ace di Bonafini su Marchesini.

Il tabellino

Autore
Andrea Cobbe
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,605 sec.

Classifica

Notizie

Foto e Video