volley.sportrentino.it
SporTrentino.it
B Maschile

UniTrento e Argentario vincono in rimonta

Doppio importantissimo successo per UniTrento e Argentario, che uniscono la propria vittoria a quella del Boghera centrando l'en plein. Il weekend appena trascorso vedeva universitari e cognolotti affrontare due trasferte piuttosto complicate per distanza (Cordenons e Padova) e spessore degli avversari.

Gli amaranto, senza Bernardis impiegato in prima squadra come vice Depalma, hanno patito nel primo set la veemenza dei padroni di casa, che l’hanno spuntata ai vantaggi, per poi iniziare a macinare gioco, trovare gli automatismi giusti con il nuovo palleggiatore e vincere i seguenti tre parziali: 26-24, 22-25, 17-25, 17-25 il punteggio finale con l’UniTrento che si mantiene a punteggio pieno assieme a Bolghera e Cornedo. Successo fondamentale per i minatori contro il Valsugana, uno dei competitor per la salvezza. Sotto due set a zero, hanno trovato la forza e il carattere per non affondare e ribaltare a proprio favore una situazione parecchio complicata. Il primo hurrà in campionato porta in dote due punti e permette loro di allontanare il fondo della classifica e trovare morale per la prossima partita. A proposito, sarà proprio il derby a Sanbapolis contro l’UniTrento.

UniTrento - Dopo un primo set difficile, in cui i gialloblù hanno impiegato il giusto tempo per prendere le misure al campo e al nuovo sistema di gioco, in quelli successivi Brignach, Bristot e Coser hanno trascinato i compagni verso la rimonta e poi all’affermazione in quattro set, che tiene l’UniTrento Volley a punteggio pieno. Protagonista dell’incontro l’opposto Brignach con 23 punti a referto, ma tutti gli uomini messi in moto da Pizzini sono andati in doppia cifra. Segno che le opzioni valide d’attacco non mancano.

Argentario - C’è anche Simoni tra i minatori per la trasferta padovana ed è proprio il centrale ex UniTrento a dare il primo strappo alla partita con la collaborazione di un ace di Bandera per lo 0-3. Il Valsugana non si preoccupa troppo, poco alla volta recupera il gap (8-8) e con un parziale di 6-0 si porta sul 17-13, un gap che non sarà più annullato. Ancora più evidente il dominio dei locali nel parziale seguente. Il vantaggio di 5-2 poco alla volta si dilata e prende corpo (9-4, 11-5) fino al 25-12, con l’Argentario impotente davanti agli avversari. La musica cambia completamente nel terzo set. Con il buon lavoro dei centrali e dei laterali i Miners prendono coraggio. Frizzera e Ravanelli firmano il primo break (4-7), Bandera e Frizzera si incaricano di non far rientrare gli avversari. Il Valsugana non è incisivo in fase break e i cognolotti riaprono l’incontro (22-25). Nella quarta frazione il Valsugana inizia a forzare troppo e finisce per sbagliare, favorendo l’azione degli ospiti. Un muro di Autari Braito vale il 13-19, un altro di Simoni vale il 19-25 e manda tutti al set di spareggio. L’equilibrio è totale, l’Argentario prova due volte a scappare, ma viene ripreso. Il terzo tentativo è quello buono. Sull’11-11 Autari Braito e Simoni collezionano il doppio vantaggio e l’errore in battuta dei veneti consegna due match point ai trentini, che chiudono con un primo tempo di Simoni.

Autore
Paolo Trentini
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,578 sec.

Classifica

Notizie

Foto e Video