volley.sportrentino.it
SporTrentino.it
SuperLega

A Modena la più convincente Itas Trentino della stagione: 1-3

Al PalaPanini di Modena l’Itas Trentino conferma i recenti progressi nel gioco e nella condizione di forma, assicurandosi il 79° derby dell’A22 in casa della Valsa Group. L’anticipo dell’undicesimo turno di regular season SuperLega Credem Banca 2022/23, giocato questa sera in Emilia, ha infatti visto la squadra di Angelo Lorenzetti raccogliere la terza vittoria in campionato, proprio sul campo di uno degli storici rivali.

Il 3-1 confezionato stasera da Kaziyski e compagni è doppiamente prezioso, perché consente loro di risalire ulteriormente in classifica, ma anche di guadagnare maggiore convinzione nei propri mezzi alla vigilia della partecipazione alla Final Four di Del Monte® Supercoppa 2022 di Cagliari (31 ottobre-1 novembre), a cui la squadra arriverà con alle spalle due affermazioni consecutive ed evidenti progressi nel gioco.
Per espugnare per la diciottesima volta nella sua storia l’impianto di gioco geminiano, questa sera i gialloblù hanno dovuto fornire una prova molto energica, non solo sotto l’aspetto fisico e tecnico ma anche in quello mentale, tenendo conto che i padroni di casa hanno più volte cercato di invertire la tendenza di un match in cui Trento, grazie alle proprie accelerazioni in fase di break point con difesa, muro e contrattacco, ha spesso tenuto le redini del gioco in mano. La prova maiuscola di Michieletto (22 punti, di cui 11 solo nel primo set, col 60%), la costanza di Kaziyski (altri 23 palloni vincenti col 58%), l’abile regia di Sbertoli e la generosa prestazione di Podrascanin (7 col 67%, 3 muri e tante incredibili difese) e Lisinac (12 con l’80% in primo tempo e 4 block) hanno consentito alla squadra trentina di volare sul 2-0 e poi di rimettersi in marcia anche nel quarto set, dopo che una fiammata di Nagpeth aveva riaperto il discorso nel terzo parziale.

La cronaca

Angelo Lorenzetti conferma la sua Itas Trentino con lo stesso starting six schierato contro Cisterna tre giorni prima: Sbertoli in regia, in diagonale a Kaziyski, con Lavia e Michieletto in banda, Podrascanin e Lisinac al centro, Laurenzano libero. La Valsa Group Modena risponde con Bruno al palleggio, Lagumdzija opposto, Ngapeth e Rinaldi schiacciatori, Bossi e Krick centrali, Rossini libero. La partenza degli ospiti è determinatissima; Michieletto con attacco e battuta guida i suoi subito sul 5-1; Giani chiama time out ed ottiene la risposta desiderata, tant’è vero che la parità arriva già a quota 6. L’Itas Trentino non ci sta, riparte coi muri di Lisinac e con i contrattacchi di Michieletto spicca di nuovo il volo (15-9); i locali provano a reagire, ma lo fanno fino al 22-20 con Bruno protagonista, prima che ci pensino Kaziyski e ancora Michieletto a togliere le castagne dal fuoco (25-21).

Modena prova a riscattarsi in avvio di secondo parziale, uscendo benissimo dai blocchi (3-5), ma Trento col solito Michieletto replica e mette anche il naso avanti (9-7, muro di Kaziyski). Ngapeth non ci sta e quasi da solo ribalta la situazione di punteggio, inserendo un paio di attacchi ed anche un ace (12-13). La squadra di Lorenzetti cambia di nuovo marcia e torna avanti (17-15), piazzando un parziale di 5-2 nel segno di Podrascanin e Michieletto. Non è però lo spunto risolutore, perché gli emiliani si portano avanti sino al 17-18 prima di subire un altro contro break (22-20). Kaziyski si esalta e guida i suoi al nuovo 25-21, sigillato dal primo tempo di Lisinac.

Modena ci riprova nel terzo set con Ngapeth e Lagumdzija (3-6 e 6-9); Trento risponde con le sue armi di serata (Podrascanin, Michieletto e Kaziyski) e giunge alla parità solo a quota 21 dopo aver tenuto però benissimo botta in fase di cambiopalla sino a lì (15-16, 18-19). Allo sprint in questo caso sono però gli emiliani ad avere la meglio sul 25-27, dopo che l’Itas Trentino aveva annullato due set ball agli avversari. Il punto che manda le due squadre al quarto parziale è firmato da Ngapeth (muro su Lavia).

Gli ospiti fiutano il pericolo e tornano in campo con la grinta dei momenti migliori, volando subito sul 5-3 e poi 8-4, sospinti da un grande Kaziyski. Modena soffre ma, sotto 12-7, ricomincia a mettere pressione col servizio di Bruno risalendo sino al 12-10. Lorenzetti spende un time out ed ottiene la risposta desiderata dai suoi che ripartono di slancio (15-10) con Matey sugli scudi e che viaggiano sempre più convinti verso il 3-1 finale (21-16 e 25-20)

Il tabellino

Valsa Group Modena - Itas Trentino 1-3 (21-25, 21-25, 27-25, 20-25)
VALSA GROUP: Ngapeth 19, Bossi 9, Lagumdzija 19, Rinaldi 3, Krick, Bruno 4, Rossini (L); Pope, Sala, Marechal 3, Stankovic 6. N.e. Gollini, Sanguinetti, Salsi. All. Andrea Giani.
ITAS TRENTINO: Podrascanin 7, Sbertoli 1, Michieletto 22, Lisinac 12, Kaziyski 23, Lavia 8, Laurenzano (L); Nelli, Džavoronok, D’Heer. N.e. Cavuto, Pace, Berger, Depalma. All. Angelo Lorenzetti.
ARBITRI: Zavater di Roma e Canessa di Bari.
DURATA SET: 31’, 29’, 32’, 30’; tot 2h e 2’.
NOTE: 3.024 spettatori, incasso non comunicato. Valsa Group: 7 muri, 5 ace, 17 errori in battuta, 9 errori azione, 45% in attacco, 54% (34%) in ricezione. Itas Trentino: 10 muri, 5 ace, 16 errori in battuta, 3 errori azione, 57% in attacco, 38% (21%) in ricezione. Mvp Kaziyski.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,594 sec.

Classifica

Notizie

Foto e Video