volley.sportrentino.it
SporTrentino.it
A2 Femminile

L'Itas Trentino frana a Lecco, striscia positiva interrotta

Si ferma a sei la striscia di successi dell’Itas Trentino. Sul parquet dell’Oro Cash Lecco le gialloblù non riescono a sferrare il colpo del ko alle lombarde dopo essersi trovate avanti con merito per due set a zero, incassando la reazione della compagine lombarda. Vinti i primi due parziali nettamente, l’Itas Trentino non ha saputo continuare sulla falsariga dei primi due set, calando l’intensità del proprio servizio e mostrandosi troppo discontinua in attacco, dove la sola DeHoog ha saputo superare con continuità il muro di casa. Decisiva la crescita dell’opposta lombarda Martina Bracchi (top scorer con 28 punti), un’autentica spina nel fianco per il sistema muro-difesa ospite.

Nonostante la sconfitta, l’Itas Trentino mantiene comunque la seconda posizione in classifica, scivolando però a -4 dalla capolista Brescia. Alle gialloblù non basta l’ottima prova dell’americana Carly DeHoog, capace di mettere a terra ben 25 palloni con il 40% di positività (oltre a 4 muri).

La cronaca

Saja opta inizialmente per Bonelli in regia, DeHoog opposto, Mason e Francesca Michieletto laterali, Moretto e Fondriest al centro e Parlangeli libero. Milano, tecnico dell’Oro Cash, risponde con Rimoldi al palleggio, Bassi opposto, Zingaro e Lancini in posto 4, Albano e Piacentini al centro e Bonvicini libero.

L’approccio alla gara dell’Itas Trentino è impeccabile, grazie soprattutto ad un servizio estremamente pungente, che mette in grande difficoltà la ricezione di casa. L’ace di Moretto e lo smash di Mason valgono il primo strappo (2-5), con la stessa Mason che si scatena anche a muro firmandone tre consecutivi che spingono le gialloblù fino al 4-11 (in evidenza anche Fondriest, molto concreta in fast). Lecco fatica ad entrare in partita e il sestetto di Saja rimane saldamente padrone del campo: due errori di Bassi, poi rimpiazzata da Bracchi, spianano la strada alle trentine, che allungano con due lampi in diagonale di DeHoog (7-16). I muri di Bonelli e DeHoog mettono virtualmente fine al set in largo anticipo (13-21), con l’ace di Michieletto che sigilla il 16-25.

Tutta di marca gialloblù anche la prima parte della seconda frazione: grazie ad una battuta efficace ed una correlazione muro-difesa attentissima, l’Itas Trentino doppia subito nel punteggio Lecco (3-6), incrementando il divario grazie alla continuità da posto 2 di DeHoog (5-11). Il muro di Moretto vale il +7 (6-13), l’Oro Cash si avvicina dal -8 al -5 (12-17) costringendo Saja al time out e al rientro in campo l’Itas torna a correre con la prima intenzione di Bonelli, il diagonale strettissimo di Mason e l’ace della neo entrata Meli (13-21). Strada spianata per le gialloblù che volano rapidamente sul doppio vantaggio (altro attacco di DeHoog per il 14-25).

La reazione lombarda giunge nel terzo set: Lecco cresce a muro e in difesa e aggrappandosi ad una Bracchi in fiducia allunga nella fase centrale della frazione (da 9-8 a 18-11) sfruttando anche due errori in attacco di Michieletto e Moretto e un passaggio a vuoto della ricezione trentina. Saja si gioca anche le carte Serafini e Bisio, per l’Oro Cash sembra tutto facile, quanto meno fino al 24-18. Il turno in battuta di Moretto, però, risveglia l’Itas che con Michieletto e DeHoog giunge fino al 24-23, per inchinarsi però all’attacco da posto 4 di Zingaro (25-23).

L’ottimo rush finale galvanizza l’Itas, che in avvio di quarto set torna a premere sull’acceleratore, soprattutto con Moretto al servizio (1-5, muro di DeHoog). Gli errori di Lancini e Bracchi consentono a Trento di continuare a condurre (6-10), ma il muro di Piacentini riavvicina Lecco (8-10). Le due squadre lottano punto a punto con Bracchi abilissima a tenere in corsa l’Oro Cash (18-18), ma proprio un errore dell’opposto di casa e un gran muro di Moretto regalano all’Itas un prezioso break (19-21). Ancora Bracchi firma però da posto 4 la nuova parità (23-23), DeHoog non trova il campo (24-23) e al primo set point l’opposta di casa allunga la sfida al tie break con l’ennesimo attacco vincente (25-23).

Tresoldi e Bracchi rimediano agli errori iniziali di Piacentini e Lancini (6-6), il tie break è ricco di emozioni con Trento che riprende due volte l’Oro Cash con Michieletto e Mason (da 10-8 a 10-10 e da 12-10 a 12-12), ma nel finale deve arrendersi agli attacchi di un’imprendibile Bracchi (15-13).

Le dichiarazioni

«Purtroppo non siamo riusciti a concludere al meglio una partita che si era messa molto bene, – ha spiegato a fine gara l’allenatore Stefano Saja – perché nei primi due set abbiamo servito con grande aggressività e lavorato bene nel muro-difesa con Lecco in grande difficoltà. Poi dal terzo parziale in avanti è cambiata l’inerzia della gara: noi siamo calati al servizio mentre le nostre avversarie si sono esaltate con delle grandissime difese. Ci siamo un po’ innervositi e alcuni dettagli hanno risolto la gara a favore di Lecco, che ha difeso benissimo e ha trovato una Bracchi immarcabile. Resta un po’ di rammarico, soprattutto perché siamo giunti ad un passo dalla vittoria ma non abbiamo saputo sfruttare le occasioni a disposizione. Conquistiamo comunque un punto che ci permette di mantenere un’ottima posizione di classifica».

Il tabellino

Oro Cash Lecco - Itas Trentino 3-2 (16-25, 14-25, 25-23, 25-23, 15-13)
ORO CASH LECCO: Rimoldi 2, Lancini 9, Albano 0, Bassi 2, Piacentini 8, Zingaro 9, Bonvicini (L); Bracchi 28, Tresoldi 4, Belloni 1, Rocca (L). N.e. Citterio. All. Gianfranco Milano
ITAS TRENTINO: Mason 13, Moretto 11, DeHoog 25, Michieletto F. 12, Fondriest 9, Bonelli 3, Parlangeli (L); Meli 1, Bisio 0, Serafini 0. N.e. Libardi, Michieletto A. All. Stefano Saja
ARBITRI: Piera Usai di Cagliari e Simone Magnino di Perugia
DURATA SET: 24’, 34’, 29’, 28’, 17’; tot. 2h e 02’
NOTE: Oro Cash Lecco: 10 muri, 4 ace, 11 errori in battuta, 18 errori azione, 28% in attacco, 58% (24%) in ricezione. Itas Trentino: 15 muri, 7 ace, 12 errori in battuta, 13 errori azione, 30% in attacco, 54% (34%) in ricezione

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,828 sec.

Classifica

Notizie

Foto e Video