volley.sportrentino.it
SporTrentino.it
B Maschile

Argentario e UniTrento in vacanza con umori differenti

L’UniTrento si mantiene a un tiro di schioppo dalla vetta. Gli universitari hanno impiegato solo tre set per vincere il confronto esterno con il Trebaseleghe su un campo difficile per le sue anguste dimensioni e chiudono il 2022 in terza posizione ad un solo punto dalla vetta. Ai Miners non bastano due ottimi set per rallentare la corsa della capolista Massanzago.

Obiettivo centrato, per gli amaranto. La trasferta di Trebaseleghe, pur contro una compagine in piena zona retrocessione, poteva nascondere qualche insidia. L’UniTrento ha però tenuto sempre in mano la partita, è sempre stata in vantaggio senza lasciare mai gli avversari andare avanti nel punteggio. Pure nel secondo set, il più equilibrato, Bernardis e compagni hanno mantenuto i nervi saldi per difendere il piccolo vantaggio acquisito e vincere 25-27. Bravo il palleggiatore a smarcare i propri compagni e bravi gli attaccanti trentini a farsi trovare pronti. Sono stati ben quattro i giocatori di coach Conci ad andare in doppia cifra (Brignach, Bonizzato, Parolari e Pellacani) con Dell’Osso che si è fermato a 9 e Brignach topscorer con 13 punti a referto. Con la nona vittoria in 11 gare, l’UniTrento si conferma in terza posizione a un punticino dalla coppia di testa Bolghera - Massanzago, in attesa del doppio scontro diretto di sabato 14 gennaio, che vedrà UniTrento e Bolghera in trasferta rispettivamente contro Massanzago e Cornedo, quest’ultimo in quarta posizione.

Piace meno la classifica all’Argentario, che, a causa della sconfitta in quattro set contro la prima della classe, ripiomba in zona retrocessione. I minatori ci hanno provato e con un pizzico di determinazione e fortuna in più avrebbero anche potuto portare a casa qualche punto, se solo fossero riusciti a vincere il secondo set dopo essere riusciti a imporsi anche nel primo. Scampato il pericolo, il Massanzago ha giocato con maggiore scioltezza, si è preso la scena nei restanti due parziali e pure i tre punti. Nessun dramma ad ogni modo. Il tempo per recuperare c’è tutto e chi sta davanti non è troppo lontano: il Portogruaro vanta due punti in più dell’Argentario, Casalserugo e Treviso soltanto uno. La lotta è apertissima e gli argentonero sono ancora artefici del proprio destino.

Autore
Paolo Trentini
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,688 sec.

Classifica

Notizie

Foto e Video