SporTrentino.it
A1 Femminile

La Delta tiene vivo il sogno per due set, poi saluta i playoff

Non basta l’ennesima prova di carattere alla Delta Despar Trentino per avere la meglio su Il Bisonte Firenze e strappare il pass per il turno successivo dei playoff. Avanti di due set, le trentine non riescono a portare la sfida al decisivo Golden Set e subiscono la rimonta della formazione toscana, che, in virtù del risultato maturato domenica scorsa a Scandicci, si aggiudica il punto per la matematica certezza del passaggio del turno, chiudendo la stagione della formazione di coach Bertini.
Un risultato, quello maturato ieri sera a Sanbapolis, che non rovina in alcun modo le gioie di un’intera stagione al di sopra delle più rosee aspettative estive: dal sesto posto al termine del girone d’andata e la qualificazione alla Coppa Italia, all’ottavo postio al termine della regular season.
Miglior giocatrice della sfida, vinta al tie break da Firenze, è stata eletta Van Gestel, ma l’ingresso in campo dal terzo set di Enweonwu ha spostato la sfida dai binari trentini a quelli toscani. In casa Delta Despar Trentino non basta la grande prestazione di Moro, onnipresente in difesa e molto positiva in ricezione, oltre alla solita top scorer Piani, mattatrice con 26 punti.

La cronaca

Torna in “settetto” capitan Fondriest e quindi formazione trentina con Cumino al palleggio, Piani opposto, Melli e D'Odorico in banda, Furlan e Fondriest al centro e Moro libero. Mencarelli conferma invece le stesse protagoniste del match di Scandicci con Cambi in regia, Nwakalor opposto, Van Gestel e Guerra laterali, Alberti e Ogoms al centro e Panetoni libero.
Inizio molto equilibrato con Melli che non risparmia un colpo in attacco ed il muro di Furlan su Guerra porta il break in casa Delta Despar (8-6). La battuta la fa da padrona da entrambe le parti; prima è il turno di Cambi (8-9) qualche punto seguente di D’Odorico (11-11). Il nuovo allungo gialloblù arriva con il contrattacco vincente di Melli e l’attacco fuori di Nwakalor (14-11). Vantaggio dolomitico che dura pochi istanti, perché Nwakalor e Guerra impattano (16-16) e poi sorpassano con il turno di Cambi in battuta (18-21). Firenze mantiene i tre punti di vantaggio (19-22) fino al momento clou, quando arriva l’ennesima reazione di carattere trentina (23-23). Le ospiti non concretizzano due set point a propria disposizione, mentre lo fa D’Odorico con l’attacco (27-25).
Continua il trend positivo della Delta Despar Trentino anche ad inizio secondo set con il turno in battuta di Piani ed una indemoniata Melli (7-3). Vantaggio che rimane immutato (13-9) sino a metà frazione, quando tre errori in attacco trentini e Nwakalor in diagonale rimettono in carreggiata Il Bisonte (13-13). Alberti mura la pipe di Piani, Cambi realizza una prima intenzione e Melli attacca out: Firenze allunga di tre lunghezze (15-19). Mai doma la Delta Despar Trentino ed anche nel secondo parziale arriva l’incredibile rimonta: Melli in attacco ed il muro di D’Odorico sulla neo entrata Lazic, aggiunto all’errore di Nwakalor, completano l’opera (21-21). Finale nuovamente al cardiopalma, Piani e Melli attaccano fuori le prime due palle set, ma alla terza l’attacco fuori è ad opera dell’opposta toscana Nwakalor (27-25).

Cambia Mencarelli il terzo set con Enweonwu schierata schiacciatrice al posto di Guerra. Il primo allungo porta la firma della battuta float di Ogoms, che, assieme agli attacchi di Enweonwu portano nuova linfa al Bisonte (6-10). Il divario si allarga con l’attacco out di Melli ed il primo tempo in rete di Furlan (8-14) con Bertini che si gioca la carta Ricci al palleggio. Firenze si porta sul +6 (14-20) quando arriva la solita rimonta gialloblù, che però purtroppo non si concretizza (20-22). Chiude la frazione Van Gestel in parallela (22-25).
Confermata Ricci nella metà campo trentina al palleggio. Il primo break del set è a tinte gigliate con Ogoms subito a segno in attacco e a muro (1-5). Piani e Melli in attacco trovano buone soluzioni ed il muro su Nwakalor ad opera di Fondriest vale il sorpasso (12-11). Due attacchi consecutivi fuori di Melli e Fondriest portano nuovamente a +2 Firenze (12-14), ma la capitana è brava a rifarsi subito dopo assieme a Piani e Ricci (15-14). L’invasione di D’Odorico in attacco prima (16-18) e il muro di Alberti su Piani (17-20) portano Firenze avanti che non sbaglia più una palla e si aggiudica la frazione necessaria per staccare il pass dei quarti di finale (21-25). Quinto set, ormai ininfluente e con numerosi cambi in entrambe le metà campo, vinto allo sprint da Firenze (12-15).

Le dichiarazioni

«Dispiace e fa molto male, - afferma Eleonora Furlan - perché ci siamo andate davvero molto vicine. Rimane però la convinzione di aver disputato una grandissima stagione che mai nessuno si sarebbe aspettato. Mi porto dentro tanto da questa annata, tanto da ogni singola compagna di squadra e membro dello staff. Abbiamo costruito un qualcosa di molto positivo e non posso che essere orgogliosa e fiera di tutte noi».
«Nei primi due set Trento è stata molto brava, - osserva Carlotta Cambi - perché ha spinto al servizio impedendoci di fare il nostro gioco rapido. Nel terzo e quarto set abbiamo invece avuto una reazione di carattere davvero molto intensa, cosa che in campionato raramente era accaduta. Sono molto felice, è stata una qualificazione sofferta ma meritata».

Il tabellino

DELTA DESPAR TRENTINO – IL BISONTE FIRENZE 2-3 (27-25, 27-25, 22-25, 21-25, 12-15)
Il Bisonte Firenze: Cambi 4, Nwakalor 15, Guerra 7, Van Gestel 15, Ogoms 10, Alberti 12, Panetoni (L); Hashimoto 1, Enweonwu 12, Kone 3, Lazic 2, Venturi 0, Neri ne. All. Mencarelli
Delta Despar Trentino: Cumino 1, Piani 26, D’Odorico 14, Melli 20, Fondriest 9, Furlan 7, Moro (L); Ricci 1, Bisio 0, Marcone 2, Trevisan 0, Pizzolato 1. All. Bertini
Arbitri: Piperata Gianfranco e Selmi Matteo
Durata set: 29', 35’, 28’, 28', 16’ (totale: 2h24')
Note: Delta Despar Trentino (attacco 72, muro 8, battuta 3, errore azione 23, errore battuta 11), Il Bisonte Firenze (attacco 66, muro 13, battuta 2, errori azione 17, errori battuta 11). Mvp: Van Gestel

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,5 sec.

Classifica

Notizie

Foto e Video