SporTrentino.it
Varie

Da oggi torna il pubblico sulle tribune, anzi no

Da oggi il pubblico potrà tornare a popolare le palestre e i palazzetti dello sport nei quali si giocano le partite ufficiali di pallavolo. Anzi no.
La possibilità di ammettere alle gare disputate in impianti al chiuso gli spettatori, per un massimo del 25% della capienza, a partire da sabato 22 maggio, ovvero oggi, prevista da un’ordinanza della Provincia Autonoma di Trento fresca di ieri, aveva indotto nella mattinata di oggi il Comitato Trentino della Fipav a dare il via libera alle società su questo fronte, attraverso una comunicazione ad hoc. Per qualche ora i club trentini hanno dunque accarezzato l’idea di ospitare sulle tribune dei propri impianti una parte di appassionati, parenti e dirigenti che è solita popolare le tribune in occasione delle partite ufficiali.

Il semaforo verde è rimasto acceso, però solo poche ore, perché poi sia il Comitato Trentino sia le società si sono rese conto che, rimanendo comunque valide sia le norme indicate nel Protocollo del Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda sanitaria del 25 agosto 2020, che prevede l’ottemperanza di vari aspetti quali l’assegnazione nominativa del posto, processi automatici e utilizzo di tecnologie digitali, sia il protocollo Fipav che impone il tracciamento delle presenze, l’operazione avrebbe comportato una quantità di pratiche a cui adempiere e di problemi da risolvere tali da rendere impossibile la vita dei sodalizi, già provati dalla situazione che devono gestire sul fronte degli atleti.
Pochi minuti fa il Comitato ha dunque fatto dietrofront comunicando che “Il CR Trentino, consultati gli organi federali preposti, per non creare situazioni transitorie valide soltanto per una settimana e per non gravare le società di ulteriori adempimenti, ritiene di mantenere valide le disposizioni del Protocollo Covid 19 attuale previsto per le manifestazioni della Federazione Italiana Pallavolo, che prevede le gare a porte chiuse”.
«L’ordinanza della Provincia Autonoma di Trento ci aveva effettivamente dato la possibilità di riaprire parzialmente le porte delle palestre al pubblico - spiega il presidente del comitato Francesco Crò, che proprio in queste ore sta tornando da un incontro che si è svolto nella sede della Fipav a Roma - e in mattinata ci era sembrato giusto ricordarlo alle nostre società, ma poi ci siamo resi conto che fino a quando la federazione non modificherà il proprio protocollo la cosa crea solo un sacco di problemi in più ai club, che ad oggi non sono attrezzati per assolvere tutti gli obblighi. Dato che a fine mese il nuovo protocollo sarà pronto abbiamo quindi deciso di mantenere chiuse le tribune e di tenere duro ancora per qualche giorno».

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,516 sec.

Classifica

Notizie

Foto e Video