SporTrentino.it
B Maschile

L’UniTrento va a punti, Lagaris e Miners ancora a secco

Fine settimana con pochi sorrisi tra le compagini nostrane. Tranne il Bolghera le altre hanno rimediato soltanto sconfitte. Si salva parzialmente l’UniTrento che porta a casa un punto prezioso contro l’Ongina ma, in vantaggio due set a zero, subisce il ritorno degli avversari che ribaltano il risultato. Senza possibilità di replica i Miners, che nulla possono contro una squadra attrezzata per provare la promozione in Serie A3 come il Gabbiano Mantova, mentre devono farsi delle domande i roveretani del Lagaris sconfitti più per demeriti propri che per meriti del Grassobbio.
UniTrento - Gli universitari sognano la vittoria, ma al risveglio si ritrovano con un solo punto in mano. In casa dell’Ongina, una delle squadre in lizza per un posto in cima alla classifica, l’UniTrento parte benissimo in quasi tutti i fondamentali e si ritrova in poco tempo avanti 0-2 (19-25 e 17-25). I due set quasi perfetti, rimarranno gli unici perché poi la squadra di Conci non riesce a dare continuità alla propria prestazione, concedendo il fianco agli avversari, bravi a crederci e a risalire la china. La partita prende un’altra piega, Ongina prende sempre più confidenza, pareggia 2-2 e poi va a prendersi anche il quinto set e l’incontro. Ai bianco amaranto rimane un punto guadagnato per la classifica (sono 4 ora) e la prova superba di Parolari (31 punti col 50% in attacco, tre muri e due ace) e di Bristot (17 col 63%).

(Ph.Cr Frittoli)
(Ph.Cr Frittoli)

Lagaris - Occasione sprecata per portare a casa punti e cancellare lo zero alla voce “punti”. Il Lagaris, tutto sommato una buona ricezione di squadra, non gioca con la dovuta determinazione in attacco e in battuta (lo testimoniano gli 8 errori al servizio nel primo set pur senza forzare la mano) e lascia spazio a un avversario tutt’altro che irresistibile che si porta a casa l’intera posta in palio senza faticare nemmeno troppo. Si salva capitan Frizzera, top scorer tra i neroverdi con 10 punti, mentre hanno faticato troppo gli altri componenti del sestetto nonostante qualche miglioramento individuale. Per trovare la vittoria serve molto altro.

Miners - Partita senza storia quella andata in scena nel mantovano. I bianconeri allenati da Taborda pagano il divario tecnico e di esperienza contro Gabbiano Mantova che ha saputo cambiare marcia e staccare gli avversari nei momenti cruciali dei set. Non ci si aspettavano punti contro una corazzata come quella lombarda e allora la nota positiva della giornata proviene dal giovanissimo Fabio Toselli. A soli 14 esordire in Serie B vuol dire essere in possesso di un talento da coltivare.

Autore
Paolo Trentini
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,531 sec.

Classifica

Notizie

Foto e Video