volley.sportrentino.it
SporTrentino.it
A1 Femminile

Delta Despar in gara solo per due set, Firenze non fa sconti

È durato fino alla fine del terzo parziale il sogno della Delta Despar di dare seguito alle buone prove offerte contro Roma e contro Cuneo e quindi di compiere un altro passo avanti verso la salvezza. Anche stavolta Il Bisonte ha messo in campo qualcosa in più e si è portato a casa l’intera posta. La squadra di Bertini ha ceduto di schianto nel primo set, non ha mai dato l’impressione di potersi imporre nel quarto, ma nel secondo e nel terzo ha giocato una buona pallavolo, pagando un prezzo altissimo al calo di concentrazione subito nel finale della seconda frazione, quella che avrebbe potuto cambiare il corso degli eventi. Avanti 24-20, le gialloblù si sono fatte prima rimontare e poi infilzare per 27-29. Cinque minuti di affanni, che potrebbero costare cari a fine stagione.

Sul piano tecnico la squadra ha sofferto in particolar modo l’incapacità di mettere a terra la palla nella fase break (appena 2 break point nel primo set e 4 nel quarto) e quella di contenere gli attacchi di Sylvia Nwakalor, che contro le trentine gioca sempre partite di alto livello: i suoi 23 punti sono stati decisivi per le sorti del match. Trento ha pagato anche la giornata poco brillante di Raskie, poco precisa e facilmente leggibile dal muro toscano, e di Beatrice Berti (pesantissimo l’errore in fast che ha regalato il 26-27 al Bisonte nel secondo set), la difficoltà del muro e, comunque, non sarà al top fino a quando Vittoria Piani non tornerà vicina ai propri standard di rendimento, messa alle spalle l’operazione al ginocchio. Ottima, invece, la prestazione di Yamila Nizetich, che ieri si è letteralmente caricata la squadra sulle spalle, realizzando 21 punti, ricevendo bene e riuscendo a piazzare 2 dei 7 block complessivi.

Primo set (16-25) - Firenze domina dall’inizio alla fine

La Delta Despar parte con la formazione tipo, Il Bisonte risponde con Cambi al palleggio, Nwakalor opposta, Knollema ed Enweonwu in banda, Sylves e Belien al centro, Panetoni libro.
Un muro di Knollema su Piani vale il primo strappo delle ospiti (1-3), che poi allungano sul 5-8 quando Furlan commette invasione in attacco. Per vedere il primo break point delle gialloblù bisogna attendere il 9-11, quando Beatrice Berti mette a terra la fast del 10-11. Si tratta dell’unico istante in cui si ha l’impressione che la Delta possa giocarsi la frazione alla pari, perché subito dopo un ace di Sylves su Rivero e un muro di Enweonwu su Berti restituiscono vigore al Bisonte (10-14). La coppia Nwakalor - Enweonwu firma altri due break (11-17), poi le toscane volano verso il 16-25 a forza di muri (ben 6 in questa frazione, 5 della coppia Nwakalor - Enweonwu) e attacchi.

Secondo set (27-29) - La Delta Despar fa tutto bene, ma nel finale va nel panico

La batosta subita nella prima frazione dà una sferzata alle trentine, che dopo il cambio di campo danno un convincente colpo di gas, scattando sul 4-0 grazie ai servizi di Furlan (anche un ace su Enweonwu) e a due errori delle biancoblù. Un pallonetto di Rivero vale il 7-2, ma d’improvviso le trentine si inchiodano una prima volta, vanificando in un attimo tutto il vantaggio: sul 9-4 Furlan colpisce d’impulso la palla sopra la testa del palleggiatore e, dopo il cambio palla, Firenze va a segno quattro volte con due attacchi di Enweonwu, un ace di Sylves in zona di conflitto fra Nizetich e Rivero e un muro al centro di Belin su Furlan. Sul 9-9 Matteo Bertini decide di inserire Martina Stocco per Raskie e la mossa dà subito ottimi frutti, perché Piani e compagne reagiscono, portandosi prima sul 12-9 e poi sul 15-11, grazie ad un buon momento di Jessica Rivero in attacco e al servizio, nonché a due provvidenziali errori di Enweonwu. Un ace di Mason fissa il 17-13, Firenze risponde con quello di Cambi (19-17), ma a lanciare la Delta verso una finale da protagonista è il muro di Furlan su Nwakalor, che vale il 22-18. A forza di cambi palla si arriva al 24-20, ma a questo punto le trentine si paralizzano. Dopo la fast vincente di Belien va in battuta Enweonwu e ci rimane fino al 24-24. I break chiave sono firmati da Knollema, decisiva solo in questa fase del match (purtroppo per le gialloblù) con un muro su Piani e un attacco e da Belien, che ferma a sua volta l’opposta di casa. Nel finale Trento sbaglia due battute su tre, ma, soprattutto, sul 26-26, Berti cerca il lungolinea con la fast, mandando il pallone abbondantemente out. Sul 27-28 chiude Enweonwu.

Terzo set (25-11) - Le trentine fanno il bello e il cattivo tempo, Firenze non c’è

Bertini rimanda in campo August Raskie e si arriva al 4-4 con Nizetich sugli scudi (3 attacchi vincenti). L’argentina si porta poi al servizio e fa nero il cambio palla del Bisonte, realizzando ben tre ace (due su Knollema e uno su Nwakalor), alternati a tre attacchi vincenti di Rivero, un magic moment delle due schiacciartici straniere della Delta, che vale il 10-4 e la prenotazione della frazione. La reazione di Firenze è blanda e viene comunque stroncata dal turno al servizio di Chiara Mason, che infila una serie di nove battute, devastando il cambio palla di un Bisonte con la testa già al quarto set. Oltre ad un ace lì dentro ci sono tre attacchi della scatenata Nizetich e due errori della coppia Nwakalor - Enweonwu. Dal 23-9 al 25-11, firmato da Piani, il passo è brevissimo.

Quarto set (22-25) - Il serbatoio della Delta è vuoto, Nwakalor è un tornado

Immaginare un’altra frazione come quella appena terminata è illusorio, ma almeno una battaglia equilibrata è lecito. Invece Il Bisonte si mette subito alle spalle il buco nero del terzo set e scatta sullo 0-3 e sul 2-5, trascinato da Nwakalor. Un muro e un ace di Eleonora Furlan (8-9) incoraggiano la Delta a tenere duro, ma Nwakalor passa con assoluta regolarità da prima e seconda linea (si fatica a intravedere la differenza) e porta da sola Firenze sul 12-15. Il 13-18 è un ace di Enweonwu, poi si viaggia rapidi verso la fine del set a forza di soli cambi palla. Trento riesce a stabilizzare il proprio gioco, ma non ha la forza, soprattutto perché il muro non incide, di recuperare lo svantaggio.

Il tabellino

DELTA DESPAR TRENTINO - IL BISONTE FIRENZE 1-3 (16-25, 27-29, 25-11, 22-25)
DELTA DESPAR TRENTINO: Piani 17, Raskie 3, Nizetich 21, Rivero 12, Furlan 10, Berti 3, Moro (L); Quiligotti (L), Mason 2, Stocco 0, Botarelli 0, Rucli ne. All. Matteo Bertini
IL BISONTE FIRENZE: Sylves 7, Cambi 2, Knollema 9, Belien 10, Enweonwu 13, Nwakalor 26, Panetoni (L); Bonciani 0, Lapini 0, Diagne ne. All. Massimo Bellano
ARBITRI: Pozzato di Bolzano e Lot di Treviso
DURATA SET: 23', 32', 19', 25' (totale: 1h45')
NOTE: Delta Despar (attacco 52, muro 7, ace 9, errori azione 8, errori battuta 13), Firenze (attacco 50, muro 13, ace 4, errori azione 10, errori battuta 10). Spettatori: 280 circa. Mvp: Nwakalor

Autore
Andrea Cobbe
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,594 sec.

Classifica

Notizie

Foto e Video