volley.sportrentino.it
SporTrentino.it
B Maschile

Gli universitari rivogliono il primato, i minatori la vittoria

Tre punti per riprendersi il primato. L’UniTrento torna a Sanbapolis e contro il Cornedo cerca un successo, che, in caso di sconfitta del Massanzago contro il Bolghera, gli consentirebbe di tornare in vetta alla classifica. L’Argentario cerca invece tre punti contro il Povegliano.

Sfida molto equilibrata, quella di Cognola. Argentonero e trevigiani hanno quasi lo stesso bottino in classifica (11 contro 12) e lo stesso moto ondivago che ha caratterizzato questa prima parte di stagione, in cui entrambi i sestetti hanno alternato vittorie e sconfitte. Dopo quattro stop consecutivi, negli ultimi due turni i trevigiani si sono risollevati grazie a due vittorie contro Pradamano e Cordenons. Il refrain tra i Miners è sempre il medesimo: conquistare quanti più punti possibile per mettere uno spazio sempre maggiore dalla zona retrocessione e la palestra di Cognola sinora è stata sempre una garanzia. Al contrario, il Povegliano sinora ha ottenuto solo vittorie al tiebreak (due) nei cinque incontri disputati lontano dal proprio palazzetto.
Anche l’UniTrento vuole mettere più spazio tra sé e gli altri. In questo caso non si tratta di salvezza, ma di lasciare le rivali per i playoff il più lontano possibile. Uno di questi è proprio il Cornedo, che ha 17 punti e recentemente è salito in quarta posizione, a otto dalla vetta, a sette dagli amaranto. Anche se piuttosto lontana dalle prime posizioni, rimane una squadra molto pericolosa e costruita per provare a vincere il campionato e i ragazzi di Conci dovranno prestare particolare attenzione al trio di palla alta ospite per non rischiare scivoloni. In più un successo da tre punti avrebbe un significato doppio: Bolghera e Massanzago si sfidano e la perdente sarà in ogni caso sorpassata dall’UniTrento, se poi gli orange si dovessero affermare al tiebreak allora gli universitari si troverebbero in vetta alla graduatoria.

Argentario - Tolto il lungodegente Bandera, tutti sono a disposizione di coach Taborda. Con ogni probabilità lo starting six sarà composto da Pietroni in regia e in diagonale con Braito, Frizzera e Weiss schiacciatori, Ravanelli e Simoni centrali, Raffaelli Libero.
UniTrento - Organico al completo anche per l’UniTrento, che all’inizio si disporrà in campo col sestetto delle ultime uscite che vede Bernardis al palleggio e Brignach opposto, Bristot e Bonizzato in banda, Pellacani e Dell’Osso al centro, Mentasti libero.

Autore
Paolo Trentini
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,594 sec.

Classifica

Notizie

Foto e Video