volley.sportrentino.it
SporTrentino.it
A2 Femminile

Ora c'è anche DeHoog, Fondriest la capitana della nuova squadra

Atterrata mercoledì sera all’aeroporto di Venezia, Carly DeHoog è pronta ad iniziare la sua avventura in maglia Itas Trentino. L’opposta americana, reduce dall’esperienza in Francia con la maglia del Racing Club de Cannes, uno dei principali team transalpini, si aggregherà immediatamente al gruppo gialloblù per iniziare la preparazione pre-campionato completando così il roster a disposizione di Stefano Saja.

«Sono molto contenta di essere a Trento. – ha spiegato Carly DeHoog al suo arrivo in città - Quella che sto vivendo ora è la mia prima volta in Italia e ho grandi aspettative per tutto quello che mi attende. So perfettamente che Trentino Volley è una società molto rinomata per quello che ha saputo fare negli ultimi vent’anni con il settore maschile e proverò a fare la mia parte sin dal primo allenamento per portare in alto anche la squadra femminile. L’obiettivo personale è lo stesso delle mie compagne: provare a fare il meglio e ovviamente a vincere: non poniamoci limiti».
Venerdì pomeriggio al Sanbàpolis la posto 2 americana sosterrà la prima seduta tecnico-tattica, aperta al pubblico, con le sue nuove compagne di squadra. Il primo allenamento congiunto dell’Itas Trentino è invece in programma venerdì 9 settembre al Sanbàpolis, quando Parlangeli e compagne sfideranno il Progetto Volley Valtellina.

Silvia Fondriest capitana

Il club di via Trener ha affidato la fascia di capitano a Silvia Fondriest, esperta centrale roveretana tornata in estate a Trentino per indossare la maglia dell’Itas Trentino.
Classe 1988, già capitano di Trentino Rosa in A2 e A1, porta in dote al nuovissimo gruppo gialloblù il proprio bagaglio di esperienza, carisma ed indiscusse qualità di leader; tutti motivi validissimi per far ricadere la scelta su di lei.

«Sono davvero onorata e molto felice di essere stata scelta per ricoprire questo prestigioso ruolo. – spiega Silvia Fondriest, capitano dell’Itas Trentino - Avere l’opportunità di rappresentare le mie compagne e lo staff all’interno di una società storica e vincente come Trentino Volley è senza dubbio motivo di orgoglio. Inoltre, tornare ad essere capitano di una formazione trentina, per me che sono nata a Rovereto, è un ulteriore stimolo e un’ulteriore soddisfazione».

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,625 sec.

Classifica

Notizie

Foto e Video