Il personaggio
giovedì 20 novembre 2014
VOLLEY
«Tutto su...»: la centrale bolzanina Francesca Gentili

Quante volte si scrive o si parla di un giocatore o di una giocatrice, di un allenatore o di un'allenatrice, di un dirigente o di una dirigente, dei protagonisti del volley di casa nostra senza conoscerlo fino in fondo? Spesso... Allora cerchiamo di conoscere meglio tutti (o quasi...) i protagonisti della pallavolo regionale del Trentino Alto Adige grazie alla nostra nuova rubrica settimanale: “Tutto su...”. Ogni settimana sottoporremo una serie di domande, una scheda personale, ad un volto della pallavolo di casa nostra per conoscerlo come giocatore/trice o allenatore/trice o dirigente ma soprattutto come persona. Con i suoi gusti, le sue preferenze, le sue passioni e quello che, al contrario, non sopporta.

Francesca Gentili con la maglia di Urbino (foto Riccardo Giuliani)
Francesca Gentili con la maglia di Urbino (foto Riccardo Giuliani)

Buona lettura.

IO

Nome: Francesca
Cognome: Gentili
Nato/a a: Bolzano
Il: 28/03/1990
Ruolo: Centrale
Squadra: MT Motori Elettrici Idea Volley Bologna
Altezza: 1.86
Categoria: B1
Stato civile: nubile

Un intenso primo piano di Francesca Gentili (foto Riccardo Giuliani)
Un intenso primo piano di Francesca Gentili (foto Riccardo Giuliani)

IO E IL VOLLEY
Pallavolo per me significa:
la mia vita
La partita che non dimenticherò mai: finalissima vinta all’europeo juniores (2008) a Foligno contro la Russia
La partita che dimenticherei volentieri: prima partita di campionato dell’anno scorso (Volksbank Bolzano) in cui mi sono rotta il legamento della caviglia durante un’azione di muro
La squadra in cui mi piacerebbe giocare: Piacenza A1
Se potessi come allenatore ogni stagione vorrei: Pedullà
L'allenatore che non vorrei più come tecnico: nessuno, perché da ogni allenatore (bravo o meno bravo) che ho avuto, ho cercato di apprendere anche solo una minima cosa positiva per il mio futuro sportivo.
Il/La compagno/a di squadra che vorrei sempre con me: Sofia Devetag
Il/La compagno/a che non vorrei mai più nella mia squadra: sinceramente non mi viene in mente nessuna
L'avversario che vorrei sempre incontrare: Lucia Bacchi
Il mio idolo sportivo: Roger Federer
Una vittoria importante la dedicherei a: mio padre
La cosa che mi piace di più fare in campo: attaccare
Ti senti soddisfatto della tua partita se: ho contribuito a far vincere la mia squadra
Ho scelto il volley perché: mi piaceva come sport e ho iniziato grazie alla mia migliore amica
Il/La mio/a primo tifoso/a è: mio padre
Il ruolo che avrei sempre voluto fare: l’opposto

La centrale bolzanina in attacco (foto Riccardo Giuliani)
La centrale bolzanina in attacco (foto Riccardo Giuliani)

IO FUORI DAL CAMPO
Il mio sogno nel cassetto:
girare il mondo
Il mio hobby preferito: guardare tanti film e quando possibile andare al cinema
La pazzia che vorrei fare ma ancora non ho fatto: paracadutismo
Gli amici e/o i parenti mi chiamano: Franci
I tre dischi o le tre canzoni che porterei con me su un'isola deserta: Beyoncè (four) Coldplay (ghost stories) Biagio Antonacci(il cielo ha una porta sola)
I tre film che guarderei sempre ogni volta che sono trasmessi in tv: sette anime, giustizia privata, pearl harbor
I tre libri che terrei sempre sul comodino da leggere: le pagine della nostra vita (Sparks), le parole che non ti ho detto (Sparks), il cacciatore di aquiloni (Khaled Hosseini)
I tre siti internet che visito più spesso: volleyball.it, ansa.it, facebook.com
I tre giornali o riviste che leggo più spesso: Vanityfair, Focus, gazzetta dello sport
La città dove vorrei vivere: Bolzano
Da piccolo volevo fare: veterinaria
Il mio piatto preferito: pizza
Il mio colore preferito: corallo
La cosa che mi piace di più di me stesso: il sorriso
Il mio principale difetto: permalosa
L'errore che non rifarei: fidarmi di alcune persone
La qualità che preferisco in un uomo: sincerità
La qualità che preferisco in una donna: umiltà
Hai tatuaggi o piercing? no
Mi sono sentito orgoglioso di me stesso quando: ho superato 6 esami su 6 quest’estate all’università di Scienze Motorie (Urbino)
La prima cosa che guardi in un uomo: gli occhi
La prima cosa che guardi in una donna: il viso
Nel mio frigorifero non manca mai: latte
Per un giorno vorrei essere: Beyoncè
Fra dieci anni mi vedo: sposata e mamma di 2 bambini
Il mio motto: carpe diem

Francesca Gentili festeggia insieme alle compagne di Urbino (foto Riccardo Giuliani)
Francesca Gentili festeggia insieme alle compagne di Urbino (foto Riccardo Giuliani)

O L'UNA O L'ALTRA
Bionda/o o mora/o?
bionda
Mare o montagna? mare
Dolce o salato? dolce
Vacanze culturali o mare e ombrellone? Mare e ombrellone
Facebook o Twitter? facebook
Seno piccolo e naturale o grande e rifatto? Piccolo e naturale
Vincere giocando male o perdere giocando benissimo? Vincere giocando male
Pizza e birra o bistecca e vino rosso? Pizza e coca cola
Sveglia presto ed a nanna presto o a nanna tardi e dormire fino a tardi? Nanna tardi e dormire fino a tardi
Ricco e infelice o povero e felice? Povero e felice
Rocky o Rambo? rocky
Ginnastica artistica o kick boxing? Kick boxing
Rugby o scacchi? rugby
Beatles o Rolling Stones? beatles
Messi o Cristiano Ronaldo? Cristiano Ronaldo
Radio o televisione? televisione
Internet o giornali? internet
Caffè o amaro? Non mi piace nessuno dei due
Matrimonio in chiesa o in Comune? In chiesa
Giornate emozionanti o tranquilla routine? Giornate emozionanti

IL MIO SESTETTO DEI SOGNI
In questo gioco sei tu a fare il tuo sestetto dei sogni: scegli i tuoi giocatori preferiti, di qualunque età o epoca o categoria, che hanno giocato con te o meno, contro di te o meno, i tuoi preferiti a 360 gradi insomma e fai il tuo sestetto con il quale ti piacerebbe giocare.

Palleggiatore: Lo Bianco
Opposto: Lise Van Hecke
Schiacciatori: Sofia Devetag e Negrini
Centrali: Gentili e Poljak
Libero: Sykora
Allenatore: Velasco

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,75 sec.

Inserire almeno 4 caratteri