volley.sportrentino.it
SporTrentino.it
B Maschile

Sabato amaro per Argentario e UniTrento

Brutto weekend per Argentario e UniTrento, entrambe sconfitte nel turno appena trascorso. Gli universitari perdono la partita di Cornedo e cedono il comando della classifica al Massanzago, vincente sul Bolghera, i minatori cadono in casa col Povegliano e compromettono le residue possibilità di salvezza.

Con otto punti da recuperare sul Casalserugo e sette sul Portogruaro, le due squadre che li precedono in classifica, e nove punti a disposizione, gli argentonero potranno salvarsi solo passando dai playout. Ma anche quest’ipotesi è piuttosto remota. In primis perché debbono sperare che le due rivali non conquistino alcun punto fino alla fine del campionato - opportunità non del tutto remota, visto il calendario di Casalserugo e Portogruaro - ma poi dovranno ottenere almeno otto punti per non rischiare di essere penalizzati dalla classifica avulsa. Tradotto in soldoni, significa che sabato prossimo contro il Massanzago dovranno arrivare al tiebreak (meglio se poi lo si vincesse). Non proprio uno sparring partner. Possibilità di salvezza che si sono ridotte dopo lo 0-3 subito in casa dal Povegliano. Un punto magari non avrebbe cambiato le cose, ma avrebbe mantenuto un po’ più alto il morale.
Eppure i minatori non avevano iniziato male la partita, rispondendo colpo su colpo ai trevigiani, arrivati a Cognola con l’intento di divertirsi. Sul 18 pari un gran muro di Simoni ha illuso i presenti di poter vedere un incontro combattuto, perché gli ospiti hanno ribaltato il punteggio. Braito da posto 2 ha mandato out le occasioni per il pareggio e sul 21-23 di spazio per recuperare non ce ne era più. Il set perso ha avuto l’effetto di mandare a terra i cognolotti, che non si sono più ripresi. Il secondo periodo si è chiuso in un amen a 12-25, il terzo è durato poco di più soltanto perché l’Argentario è rimasto in partita fino al 6-8 e nel finale il Povegliano si è rilassato.

Serata da dimenticare anche per l’UniTrento, che perde in quattro set sul campo del Cornedo e lascia il primo posto al Massanzago. Le brutte notizie non finiscono qua, perché i punti di vantaggio sul terzo posto, occupato proprio dal Cornedo, sono ridotti a due e gli amaranto non possono più perdere altri punti se vogliono prendere parte ai playoff promozione. Il servizio poco pericoloso e l’attacco spuntato hanno agevolato il compito dei padroni di casa i quali, facendo leva sul solito Pranovi, che già aveva affossato l'Argentario, hanno infierito sugli universitari, che soltanto nel secondo si sono espressi al meglio. Poi il Cornedo ha ripreso a spingere non c’è stato nulla da fare.

Autore
Paolo Trentini
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 1,375 sec.

Classifica

Notizie

Foto e Video