volley.sportrentino.it
SporTrentino.it
B Maschile

Ultima chiamata per l’Argentario a Massanzago

Un punto per continuare a sperare, due per crederci. Per non chiudere in anticipo l’esperienza in Serie B l’Argentario domani deve cercare di portare il match almeno al tie break. Missione possibile solo se non si guarda al nome dell’avversario, il Massanzago primo in classifica. L’UniTrento in casa vuole tornare a vincere.

Non c’è molto altro da dire per quanto concerne il destino dei Miners. Con otto punti da recuperare sulla quintultima posizione, che potrebbe garantire i playout (se il distacco sarà inferiore ai 4 punti), i minatori devono arrivare almeno al quinto set per avere la certezza di continuare a lottare per la salvezza. Dall’altro lato della rete, però, c’è il Massanzago da poco tornato al vertice del campionato. Anche i padovani hanno fame di punti e devono difendere la posizione appena conquistata dalle rivali vicinissime (UniTrento e Cornedo). Una sfida che appare in tutto e per tutto già scritta tanto che gli argentonero di Giuliani possono solo affidarsi alla cabala, perché i leader della Serie B hanno perso punti importanti contro Casalserugo e Povegliano. Poco, pochissimo, ma a qualcosa bisogna aggrapparsi per non partire sconfitti e dire addio al campionato nazionale.

Più agevole il turno per gli universitari, che ospitano a Sanbapolis (ore 20) il Trebaseleghe. Con 33 punti, il sestetto veneto è ormai sicuro della salvezza da un paio di giornate anche se manca la certezza matematica. Una permanenza ottenuta grazie a un ottimo girone di ritorno, nel quale ha ottenuto 8 successi in 10 partite e ha sconfitto sia Cornedo in trasferta sia Treviso in casa sabato scorso. Deve assolutamente tornare alla vittoria l’UniTrento, perché tanto Massanzago (davanti di un punto) quanto Cornedo (dietro di 2) sono attesi da un turno alla loro portata, rispettivamente contro Argentario e Olimpia Zanè. Per difendere il secondo posto la Trentino Volley deve quindi portare a casa i tre punti. All’andata 0-3 sudato per Trento.

UniTrento - Non ci sono assenti in casa UniTrento e coach Conci può disporre di tutto il roster. Formazione iniziale con Bernardis al palleggio, al centro Pellacani e Dell’Osso, al lato Bonizzato e Parolari, in posto 2 Brignach e in seconda linea Mentasti.
Argentario - Nessun problema di formazione anche per il tecnico Giuliani, che potrà disporre di tutta la sua rosa. Confermato il sestetto titolare che prevede Pietroni in cabina di regia in diagonale con Braito, Simoni e Bandera saranno i centrali, Weiss e Frizzera gli schiacciatori, Raffaelli il libero.

Autore
Paolo Trentini
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 1,188 sec.

Classifica

Notizie

Foto e Video