volley.sportrentino.it
SporTrentino.it
B Maschile

L’UniTrento si complica la vita, l’Argentario è retrocesso

Le speranze di permanenza in categoria dei minatori erano appese a un filo e sabato a Massanzago è arrivato il verdetto che non si sarebbe voluto certificare: l’Argentario torna in Serie C. Cadono anche gli universitari in casa contro il Trebaseleghe e ora sono in terza posizione.

La partita di sabato scorso contro il Trebaseleghe ha messo in mostra un UniTrento a due facce e velocità. A quella sicura e autoritaria dei primi due set, si è contrapposta quella incapace di reagire e in balia degli avversari nei restanti tre. Trovatisi sotto nel punteggio gli universitari non sono mai riusciti a raggiungere i padovani, tanto nel terzo che nel quarto periodo. Una fiammata d’orgoglio è arrivata nei punti finali del tie break, quando Parolari e Brignach hanno annullato i due match point e pareggiato sul 14. I padovani hanno costruito e sciupanto una nuova opportunità, giusto un attimo prima che l’attacco di Coser desse la prima e unica opportunità dei trentini per chiudere l’incontro (16-15). Invece, il Trebaseleghe ha dato dimostrazione di lucidità ed esultato sul 16-18. Il posto nei playoff non è compromesso, ma sarà tutto da sudare e tutt’altro che facile. Al momento il Massanzago è primo in classifica con 57 punti, seguito a tre lunghezze da Cornedo e UniTrento a 54, ma oggi approderebbero agli spareggi per la promozione i vicentini per il maggior numero di successi (19 contro 17). Non ci sono alternative, quindi, gli amaranto dovranno guadagnarsi più punti del Cornedo e anche questo obiettivo non sarà facile da raggiungere.
Il calendario riserva agli studenti di Conci due turni molto impegnativi, fuori casa contro il Valsugana quinto e all’ultima giornata la capolista Massanzago (con due vittorie in più dei trentini). L’UniTrento dovrà così vincere entrambi i suoi incontri e sperare in qualche “disgrazia altrui”, ma fortunatamente la stessa cosa dovrà fare il Cornedo, che ospiterà il Treviso e concluderà il campionato in Clarina contro il Bolghera. Non proprio due partite agevoli. Dorme sonni tranquilli il Massanzago, al quale basteranno i tre punti in casa contro il Cordenons per festeggiare la conquista dei playoff.

Nemmeno due vittorie e sei punti in più in classifica basteranno all’Argentario per rimanere in Serie B. La sconfitta in tre set col Massanzago, arrivata dopo una partita comunque in crescendo degli argentonero, ha sancito l’ufficialità della retrocessione di Bandera e compagni. Il Portogruaro contro il Bolghera ha strappato un punto preziosissimo, perché ha permesso ai veneti di assicurarsi la quart’ultima posizione e quindi la possibilità di disputare almeno i playout. Una pessima notizia per i minatori, che anche se vincessero le prossime due partite rimarrebbero in dodicesima posizione.

Autore
Paolo Trentini
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 1,484 sec.

Classifica

Notizie

Foto e Video