volley.sportrentino.it
SporTrentino.it
A1 Femminile

Itas Trentino senza pace, anche Roma espugna il campo gialloblù

Cade in casa l’Itas Trentino, superata per tre set a zero dalla Roma Volley Club al termine di una gara sempre saldamente tenuta in pugno dal sestetto laziale. Costantemente costretta a rincorrere nel punteggio la formazione di Sinibaldi ha mostrato carattere nel riavvicinarsi alle capitoline in tutti e tre i parziali senza però mai riuscire a completare la rimonta e a trovare l’aggancio, subendo poi i nuovi e prepotenti allunghi del sestetto di Cuccarini.

Ottimamente diretta dalla regista Bechis, premiata a fine gara come mvp della sfida, la Roma Volley Club si è aggrappata all’ottima verve in attacco di Bici (17 punti con il 57%) e Rivero (14 punti) offrendo una prestazione di grande sostanza e priva di sbavature, come testimoniano i pochissimi errori commessi nel corso del match. Nella metà campo trentina Sinibaldi ha provato ripetutamente a mischiare le carte, alternando tutte e sette le giocatrici di palla alta a disposizione, ma trovando risposte realmente positive dalle sole Angelina (10 punti con il 45% a rete) e Mason (5 punti con il 40%). Al centro della rete da rimarcare i 9 punti di Olivotto con il 54% di positività in attacco e 3 muri.

La cronaca

Sinibaldi deve rinunciare alle infortunate Stocco e Gates ma ritrova Angelina, inizialmente in panchina. Guiducci è l’alzatrice in diagonale a DeHoog, in posto 4 Michieletto vince il ballottaggio e affianca Shcherban, al centro spazio a Olivotto e Moretto con Parlangeli libero. Cuccarini risponde con Bechis al palleggio, Bici opposto, le ex Trentino Rosa Melli e Rivero in posto 4, Rucli e Ana Beatriz al centro e Ferrara libero.
L’equilibrio iniziale si spezza quando Rivero e Bici fermano a muro DeHoog e Michieletto, regalando il +3 alle capitoline (9-12) e obbligando Sinibaldi a ricorrere al time out. Entra Zago e l’Itas Trentino torna in carreggiata trovando la parità sul 15-15. Il turno in battuta di Bechis, però, manda in tilt la ricezione di casa con la Roma Volley Club che non si fa pregare e allunga nuovamente con gli smash di Rivero e Rucli (15-19). Le ospiti gestiscono al meglio il vantaggio aggrappandosi ad un’ispirata Bici (19-23) e dopo un sussulto al servizio di DeHoog (22-24) ci pensa Ana Beatriz a chiudere il set in fast (22-25).

L’Itas Trentino accusa il colpo e l’avvio di secondo set è tutto di ma

rca ospite con Bici e Melli protagoniste in attacco. Sul 2-8 Sinibaldi ha già esaurito i time out ma gli ingressi di Mason e Angelina rivitalizzano Trento che dal 3-10 passa all’11-12 con le neo entrate sugli scudi in posto 4. Due invasioni trentine però danno respiro a Roma che torna a distanza di sicurezza (12-18). Le gialloblù non mollano la presa e con due veloci di Olivotto e un velenoso turno in battuta di Mason si riavvicinano fino al 19-21: Cuccarini ricorre al time out e al rientro in campo le capitoline sprintano con decisione verso il 20-25.

Il terzo set è la fotocopia di quello precedente: partenza a razzo di Roma (2-6) e Trento che deve rincorrere. La rimonta gialloblù anche in questo caso si ferma sul più bello (11-13), con le laziali che tornano padrone del campo (11-16). Gli ingressi di Michieletto prima, Marconato e Acosta poi non mutano l’inerzia di un set ormai segnato con Rivero e Bici (oltre ai muri di Rucli e Bechis) che non perdono tempo nel regalare alla Roma Volley Club i tre punti (14-25).

Le dichiarazioni

«Spiace per questa situazione, era una partita in cui i punti in palio erano davvero importanti, ma Roma è stata migliore e più aggressiva rispetto a noi. - ha spiegato a fine gara l’allenatore Marco Sinibaldi - In questo momento la classifica ci costringe a giocare con una grande pressione addosso e in questa occasione si è visto come la spensieratezza di Roma abbia invece fatto la differenza. Le abbiamo provate davvero tutte per tentare di mutare l’inerzia della sfida con diciotto cambi in tre set, ma non è stato sufficiente. Sono felice per la prestazione di Angelina, che ha dimostrato di essere pienamente recuperata e di poterci dare un contributo importantissimo in attacco».

Il tabellino completo

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 1,109 sec.

Classifica

Notizie

Foto e Video