volley.sportrentino.it
SporTrentino.it
B2 Femminile

Il Davis passa per 3-0 alle Fucine, Lagaris retrocesso in C

Niente da fare. Il Policura Lagaris ieri pomeriggio non è riuscito ad avere ragione delle mantovane del Davis 2C Bigarello e deve così salutare la serie B2 con una giornata di anticipo sul termine del campionato. Un addio, probabilmente un arrivederci, che non suona clamoroso, visto che le roveretane non si sono schiodate dalla zona retrocessione della sesta giornata di andata in poi, ma che comunque lascia un po’ di amaro in bocca, perché, tutto sommato sarebbe bastato davvero poco in più per conquistarsi almeno lo spareggio finale con il giovane Promoball Gussago. Una piccola mano l’aveva data il fanalino di coda Vidata Verona, che ieri ha strappato un punto alle bresciane, ma le gialloverdi avrebbero dovuto conquistarne almeno due ieri per poi potersi giocare tutto sabato prossimo in un turno favorevolissimo, invece lo 0-3 ha demolito ogni progetto.

Chi aveva sperato che il Davis sarebbe salito alle Fucine in gita di piacere ha sbagliato i propri conti, perché le mantovane non hanno regalato nulla, fin dal primo scambio, al Policura. Ha fatto valere il peso dei propri centimetri al centro della rete, ma soprattutto ha fatto la differenza con il servizio, che ha messo in grossa difficoltà la coppia Della Valentina (Elisa) - Malesardi e ha sabotato il cambio palla di casa ogni volta che serviva. Il Lagaris ci ha provato, ma nella prima frazione è stato travolto dal 6-7 in poi, nella seconda ha perso il controllo dal 16 pari in poi e nel terzo ha inseguito con caparbietà senza mai colmare il gap creatosi dal 9-14 in poi, anche a causa di un cartellino rosso seguito da un giallo-rosso rimediato nel finale.
La squadra di Abaza ha pagato la dipendenza dal gioco in posto-4, che ha reso facile la lettura del muro mantovano (63 i palloni serviti a Malesardi e Della Valentina contro i 47 ricevuti da Piccinini e Bulgarelli) che ha finito per generare ben 10 errori su 12, riuscendo a giocare il primo in tempo o la fast in appena 9 occasioni contro le 33 del Davis. Sarebbe servito un servizio efficace per compensare tutto questo, invece, le mantovane hanno avuto la meglio anche in questo fondamentale, basti pensare che hanno ricevuto con il 65% di positività contro il 37% del Policura, oltre ad aver raccolto 9 ace contro 2.

La cronaca

Nicola Abaza non cambia di una virgola il proprio settetto, confermando le diagonali Paoli – Rizzi, Della Valentina – Malesardi, Della Valentina – Ruele, Della Valentina libero. Il Davis Bigarello, per nulla intenzionato a fare omaggi alle roveretane, se la gioca con le proprie migliori atlete, ovvero con Zacché al palleggio, Vecchi opposta, Bulgarelli e Piccinini in banda, Amadasi e Gorni al centro, Marani libero.
Ci si attende un avvio arrembante da parte del Pulicura, invece dopo un incoraggiante 3-2 iniziale le padrone di casa entrano una prima volta nel tunnel, soprattutto a causa di una ricezione che non consente quasi mai a Paoli di impostare l’azione in maniera ordinata. Con i servizi di Bulgarelli si va sul 3-5 (si annota anche un ace), con quelli di Vecchi sul 6-10. Un errore di Gorni regala un raro break point al Lagaris (10-12), ma uno di Malesardi e un attacco di Bulgarelli rendono subito dopo la situazione difficilissima (10-15). A chiudere anticipatamente la frazione sono di nuovo le battute di Silvia Bulgarelli, che trova due ace consecutivi su Elisa Della Valentina, oltre all’errore di Laura e all’attacco vincente di Piccinini. Dall’11-20 al 16-25 è un passeggiata per il Davis.

La seconda frazione parte nuovamente nel segno delle difficoltà in ricezione del Lagaris, che deve trovarsi sotto 0-4 (anche un ace per Gorni) prima di darsi una scossa. La reazione è significativa e lascia ben sperare: in sette minuti le gialloverdi mettono a segno un parziale di 10-3, producendo la loro miglior pallavolo in questo match, brave a capitalizzare prima la buona serie di servizi di Ruele, che vale un ace, un muro di Stefania Della Valentina su Bulgarelli, un attacco vincente di Malesardi da seconda linea e un tocco vincente di Paoli, poi alcuni omaggi delle mantovane (che commettono tre errori con Zacché e Vecchi) uniti alla buona vena di Martina Rizzi, a segno per il 9-7 a il 10-7. Sembra la svolta del match, invece ne è solo una fase.
Il Davis sistema il cambio palla e poi si riguadagna la parità, forzando dalla linea dei nove metri con la laterale Sofia Piccinini, la migliore in campo alla fine: un ace su Giacomuzzi, un errore di Laura Della Valentina e un muro di Pellegrini su Malesardi fissano la ritrovata parità: 13-13. Il cambio palla roveretano tiene botta, ma la fase break non riesce più ad incidere, anche a causa degli errori, così quando la solita Piccinini risolve due lunghi scambi con un attacco e con un muro su Stefania Della Valentina (16-18) la situazione si fa nuovamente difficile. Il Lagaris rimane lì fino al 19-21, poi Malesardi sbaglia ancora e la situazione sfugge al controllo del Policura, che dà un colpo di coda con un muro di Laura Della Valentina, ma poi capitola per mano di due ace consecutivi di Gorni sulle due laterali di casa: 22-25.

La situazione è compromessa, ma non tutto è ancora perduto. Anche due punti potrebbero tenere aperto un ripido sentiero verso la salvezza, ma servirebbe un Lagaris più solido per ribaltare la situazione. Fino al 5-5, nel terzo set, le due squadre si equivalgono, poi le gialloverdi balbettano nuovamente, prima schiantandosi per due volte sul muro ospite, poi con altri due errori di Malesardi. Infieriscono anche Piccinini, Mozzi (ace sul libero) e Laura Della Valentina con un attacco out. Siamo 6-12, un fardello pesante da portare per le gialloverdi, che a fatica riducono lo svantaggio con i tocchi di Paoli e Malesardi e con i muri di Stefania e Laura Della Valentina. Il 15-18 sembra concedere loro qualche chance, ma poi arriva la doccia gelata: l’arbitro Marion Trentini fischia un fallo di invasione a Stefania Della Valentina, che fa infuriare la squadra di casa, il capitano Elisa rimedia prima un giallo, poi un rosso, che costa il punto numero 21, ed infine l’espulsione dal campo. Il Lagaris fa un ultimo tentativo portandosi sul 20-22 grazie a Ruele e Malesardi, ma poi un’altra invasione e due acuti di Piccinini (attacco ed ace sul libero Garbini) chiudono la contesa e abbassano il sipario sul campionato del Lagaris.

Il tabellino
La classifica

Autore
Andrea Cobbe
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,625 sec.

Classifica

Notizie

Foto e Video