volley.sportrentino.it
SporTrentino.it
Giovanile

Il titolo under-18 cartina tornasole di un Rotalvolley in ascesa

Per il Rotalvolley la stagione che abbiamo da poco mandato agli archivi è stata una di quelle che lasciano il segno. Da quando la Mezzolombardo e la Mezzocorona pallavolistiche hanno deciso di unire le forze e di dare vita ad unico polo femminile all’ombra del Monte è stata costruita una realtà in grado di dare vita a giocatrici e a squadre sempre più competitive, il cui vertice è rappresentato dal gruppo under-18, che si è salvato in serie C, ma soprattutto ha conquistato uno storico titolo provinciale, che gli è valso la partecipazione alle finali nazionali.
Nel gruppo allenato da Maurizio Napolitano e da Lihua Ma ci sono parecchie atlete di prospettiva, sulle quali hanno messo gli occhi anche alcune società extraregionali e tutto lascia pensare che con il tempo, se la comunità locale saprà supportare come merita (anche economicamente) questo progetto, il Rotalvolley potrà diventare una delle realtà più interessanti della pallavolo femminile trentina. Meno fortunate, per ora, sono state le sorti del polo maschile, ubicato a Mezzolombardo, soprattutto perché i numeri scarseggiano.

La prima squadra del RotalVolley è il risultato di un lavoro iniziato cinque anni fa. È composta da ragazze nate fra il 2004 e il 2007 (alle quali è stata aggiunta Caterina Pizzini), che nella stagione passata hanno partecipato ai campionati Under 18 e serie C, come accennato. Tre di loro hanno fatto parte anche del gruppo che ha affrontato la Prima Divisione (salvandosi) e due (Sara Cakovic e Greta Iob) di quello Under 16, che ha mancato al final four per un soffio, perdendo un golden set.
Il momento più esaltante della stagione è stato senza dubbio la conquista del titolo provinciale Under-18, i cui momenti chiave sono stati la vittoria per 3-0 in semifinale contro Trento Volley (25-19, 25-18, 25-20) e quella in finale per 3-2 contro il favorito C9 Arco Riva di De Masi, Miori e della gemelle Calza (25-20, 25-10. 19-25, 24-26, 15-12). Nella circostanza il premio di mvp è stato assegnato al libero rotaliano Alessandra Webber, che vi faremo conoscere meglio domani, insieme ad altre due compagne, attraverso le interviste che abbiamo realizzato.

Nella fase nazionale, inserita nel girone D insieme all’Agil Novara, alla Pvp Prato e al Pianeta Volley Matera, ha combattuto contro le piemontesi (che hanno affrontato la B1), perdendo per 3-0 (25-10, 25-19, 25-13), ha ceduto solo al tie break contro le toscane, con parziali di 25-17, 20-25, 25-21, 20-25, 12-15, poi ha battuto per 3-0 (25-17, 28-26, 25-17) le lucane in un match in cui sono entrate in campo tutte le ragazze della rosa.

Per quanto concerne il cammino in serie C, dopo il primo impatto con la categoria della stagione 2020-2021, nel quale furono bloccate le retrocessioni, il Rotalvolley quest’anno è riuscito a lasciarsi alle spalle le squadre contro le quali si contendeva la salvezza e a racimolare punti preziosi anche contro squadre più esperte, mancando per un soffio l’acceso ai playoff. Nei playout le ragazze, impegnate anche nella fase finale del torneo Under-18, hanno dovuto reggere ritmi serratissimi, ma nonostante questo hanno vinto tutte le partite ad eccezione di una, quella contro il Trento Volley, battuto pochi giorni prima nella finale del torneo giovanile.
RotalVolley si sta dunque confermando un polo interessante nel panorama della pallavolo trentina giovanile femminile, dato che anche il gruppo impegnato nelle categorie Under-13 e Under-14 ha raggiunto la final four (con terzo posto finale in entrambi i casi) e, come accennato, il gruppo Under-16 l’ha sfiorata.

La rosa che ha affrontato la serie C e che ha vinto il titolo provinciale Under-18 è composta dalle palleggiatrici Vittoria Tait (2005) e Sara Cakovic (2007), dalle opposte Caterina Pizzini (1997), Michela Franchi (2004), Sara Serio (2004) e Sara Lechthaler (2005), dalle schiacciatrici Ajla Cakovic (2005), Elisa Gianotti (2004) e Alice Callegari (2004), le centrali Gaia Salem (2004), Greta Iob (2006) e Iris Pontarelli (2005), i liberi Alessandra Webber (2005) e Giada Bettin (2004). Il gruppo è stato integrato anche da Karin Bonvecchio (2007), Alessia Camin (2006), Nicole Veronesi (2006), Aylin Minzocchi (2006) e Chiara Chini (2007).

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,609 sec.

Classifica

Notizie

Foto e Video