volley.sportrentino.it
SporTrentino.it
B Maschile

Tre punti contro lo Zanè e l’UniTrento torna in vetta

Sempre più incerto, sempre più avvincente. L’UniTrento sconfigge in tre set lo Zanè, torna al successo e rimescola un’altra volta le carte nel duello a tre per i playoff. Ora la classifica vede infatti tre squadre al primo posto con 44 punti. Nel derby di Cognola l’Argentario strappa un punto al Bolghera.

La notizia del giorno è il tonfo dell’ex capolista Massanzago, che sul proprio parquet, dove sino a sabato non aveva mai perso, si arrende in 4 set al Cornedo. Uno scivolone che consente a UniTrento e Bolghera di annullare il distacco e lanciare lo sprint finale per i playoff a otto giornate dal termine della regular season. E non è tutto, perché con la vittoria sul Massanzago il Cornedo si trova ora a 5 punti dal terzetto che guida la graduatoria e non è ancora tagliato fuori dal discorso playoff.
A Sanbapolis, sabato, contro l’ultima in classifica coach Conci ha applicato un pesante turnover, lasciando in campo soltanto Bernardis e Dell’Osso e proponendo Coser al centro, Ceolin e Bristot laterali, Brignach opposto e Marino Libero. L’occasione di mettere in “difficoltà” il tecnico è stata sfruttata da tutti e gli universitari hanno messo sotto pressione il malcapitato Zanè dal primo all’ultimo pallone e archiviato la pratica in tre set poco più di un’ora per rilanciare le ambizioni di promozione.
Trova un punto insperato l’Argentario contro il più quotato Bolghera. Sotto 11-17 nel primo set i minatori sono stati in grado di rimontare, sfruttando il lavoro dei centrali e un Frizzera ispirato per pareggiare sul 23-23 e portarsi in vantaggio con una schiacciata del numero 13 dopo un errore di Magalini. La reazione degli ospiti è stata furiosa e in un amen hanno vinto i due periodi successivi col punteggio di 25-11 e 25-14. Sembrava l’inizio della fine e invece i Miners trascinati da Simoni e Frizzera hanno comandato le operazioni nel quarto parziale, terminato 25-23 dopo aver sciupato tre set point. Nel set di spareggio Magalini e Cristofaletti hanno rimesso in moto il Bolghera, si è cambiato campo sul 3-8 e sul 6-14 la fine del match era solo questione di tempo. Un punto che nell'economia della classifica cambia poco per gli argentonero, anzi, la vittoria del Trebaseleghe li inguaia ancor di più, perché i punti da rimontare sulla linea di galleggiamento sono sei. Le prossime tre gare saranno decisive.

Autore
Paolo Trentini
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,609 sec.

Classifica

Notizie

Foto e Video